domenica 10 Dicembre 23

Chirurgia e riabilitazione della spalla: a Taranto l’evento Live Surgery

Tutte le immagini di due interventi chirurgici, effettuati nel capoluogo ionico, sono state trasmesse in simultanea alla presenza di un centinaio tra fisioterapisti, ortopedici e fisiatri provenienti da Puglia e Basilicata

Le ultime tecniche su chirurgia e riabilitazione della spalla mostrate in diretta a 100 professionisti che interagiscono in tempo reale con la sala operatoria. Innovativo evento scientifico-formativo di Live Surgery organizzato dall’Ordine dei Fisioterapisti di Bari, Barletta-Andria-Trani e Taranto. Tutte le immagini di due interventi chirurgici, effettuati a Taranto, sono state trasmesse in simultanea alla presenza di un centinaio tra fisioterapisti, ortopedici e fisiatri provenienti da Puglia e Basilicata. I partecipanti hanno potuto comunicare con il chirurgo durante lo svolgimento degli interventi per porre domande, approfondimenti e commenti, come se fossero in sala operatoria. Due sessioni, la riparazione in artroscopia della cuffia dei rotatori e la protesi inversa (in re-live), trasmesse con un sistema di telecamere controllate da remoto, senza cameraman in presenza, per garantire ulteriormente tutti gli standard igienico-sanitari. A seguire è stato proposto il programma riabilitativo post-chirurgico dei casi analizzati.

La giornata si è svolta presso la Casa di cura Bernardini, che ha collegato in diretta le sale d’intervento e il centro congressi. Inoltre tutte le procedure sono state trasmesse sul web sui canali social legati agli organizzatori, con utenti collegati da tutta Italia. L’evento formativo gratuito, responsabili scientifici Marco Cordella, Giulio Bernardini e Eugenio Savarese, è finalizzato ad accrescere l’expertise del professionista e diffondere le modalità per migliorare la gestione e l’inquadramento diagnostico della spalla.

Oltre al Live Surgery, diversi i relatori intervenuti, preceduti dai saluti della presidente di OFI Bari-Bat-Taranto Gialia Berloco: «Mettiamo insieme formazione teorica e pratica per aumentare competenze e tecniche verso cure sempre più efficaci a favore dei nostri pazienti. Continuiamo nel percorso di diffusione dell’importanza del fisioterapista come supporto alla funzionalità ne lle diverse fasi della vita». Il tesoriere di OFI Marco Cordella: «Il nostro è un Ordine giovane, ma da subito ha voluto promuovere formazione valida per i suoi professionisti, anche in collaborazione con realtà pubbliche e private, per intervenire in maniera sempre più appropriata nella pratica clinica del fisioterapista». In sala operatoria Eugenio Savarese, ortopedico specialista della chirurgia della spalla della Casa di Cura Bernardini: «Questa chirurgia permette un recupero funzionale veloce e soprattutto, rispetto alla tecnica a “cielo aperto” genera molto più confort per il paziente. Riteniamo che questa collaborazione con fisioterapisti e fisiatri per gestire il post-operatorio sia davvero cruciale». Giulio Bernardini: «Questo evento è la conferma di quanto la nostra unità di Ortopedia e Traumatologia creda nel legame tra attività chirurgica e percorso fisioterapico. L’obiettivo è arrivare al pieno recupero del paziente attraverso tecniche sempre più innovative. Daremo seguito a momenti di formazione, occupandoci anche di ginocchio, anca e caviglia».

Articoli Correlati

Coldiretti, per i regali sei pugliesi su dieci scelgono i mercatini di Natale

Per l’associazione di categoria il Natale 2023 sancisce la ripresa degli acquisti nei luoghi tradizionali dello shopping "Oltre sei pugliesi su dieci (62%) frequentano quest'anno...