mercoledì 21 Febbraio 24

Ex Ilva, Arpa Puglia e Spesal Asl allo stabilimento: verifica uso materie plastiche

Da Acciaierie d’Italia: “Avviato processo verso decarbonizzazione e sviluppo economia circolare”

Nella mattina di ieri operatori di Arpa Puglia e Spesal Asl di Taranto sono giunti presso lo stabilimento siderurgico jonico per accertare l’uso di materie plastiche negli altiforni.

“Acciaierie d’Italia – spiegano in una nota dall’azienda – ha indicato che è stato eseguito un test nel luglio 2022, coordinato con il Ministero dell’Ambiente che è stato fisicamente presente sugli impianti al momento della verifica tecnica dell’iniezione di polimeri, end of waste, alle tubiere dell’altoforno AFO4. Tale progetto – aggiungono –  rientra nell’ottica della road map di decarbonizzazione e sviluppo dell’economia circolare, tracciata dal siderurgico, che consentirà un abbattimento nelle emissioni di CO2 all’anno.  Attualmente in corso- concludono –  il processo di richiesta delle necessarie autorizzazioni alle autorità competenti per l’industrializzazione del relativo processo produttivo”.

Nel frattempo vicepresidente del Movimento 5 Stelle Mario Turco ha chiesto in audizione alla Commissione industria del Senato, di accogliere la proposta di legge dei pentastellati contenente la Valutazione Integrata di impatto ambientale e sanitario per “prevenire danni all’ambiente circostante e alla salute”. Una necessità già espressa dalla stessa Arpa Puglia.

“Ribadiamo – ha concluso Turco – la nostra ferma contrarietà alla reintroduzione dello scudo penale in favore del siderurgico di Taranto”.

Articoli Correlati

“Foyer esterno” al Teatro Orfeo, partito il cantiere

Questa mattina sopralluogo del Sindaco Rinaldo Melucci insieme all'assessore ai Lavori Pubblici Mimmo Ciraci È partito il cantiere di riqualificazione del marciapiede in via...