lunedì 22 Luglio 24

Puglia, abusivismo edilizio: in 18 anni eseguito solo il 10% delle demolizioni

Un quadro piuttosto sconfortante quello emerso dal report di Legambiente ‘Abbatti l’abuso’ che è stato diffuso oggi, che restituisce l’immagine di “un quadro normativo inefficace”

Dal 2004 al 2022 in Puglia su 4440 ordinanze di demolizione per abusivismi edilizi emesse da 69 Comuni ne sono state eseguite 453, il 10%.

E’ quanto emerge dal report di Legambiente ‘Abbatti l’abuso’ che è stato diffuso oggi.

I dati provengono dalle risposte inviate dai 69 comuni, sui 257 del territorio pugliese, per predisporre il dossier.

“Dati – si legge in una nota di Legambiente Puglia – in merito al tema dell’abusivismo edilizio in Puglia ed alla capacità degli enti locali di restituire al territorio la propria dignità violata che sono impietosi”.

“La bellezza della Puglia – dichiara Daniela Salzedo, direttrice di Legambiente Puglia – è violata in ogni angolo della regione dal mattone illegale che continua ad essere uno dei business più produttivi sia per l’utenza abitativa che per le imprese”. I numeri sulle demolizioni raccontano “chiaramente l’inefficacia del quadro normativo in cui gli enti locali sono chiamati ad operare”, aggiunge.

“Il nostro sforzo al fianco delle amministrazioni virtuose è quello di tenere alta l’attenzione, di stimolare i decisori politici a rendere più efficaci gli strumenti di contenimento del fenomeno e, soprattutto – conclude Salzedo – sensibilizzare i cittadini a non voltarsi dall’altra parte ed a denunciare ogni abuso”.

ANSA PUGLIA, PH CREDITS: LEGAMBIENTE

Articoli Correlati

È vero che il talco provoca il cancro?

di Francesca Leoci A confermare la possibile associazione tra l’utilizzo del prodotto e il tumore alle ovaie è stata la Iarc Sebbene inizialmente sembrasse solo una...

Taranto, sequestrati circa 400 kg di cozze nere

La Polizia di Stato intensifica i controlli nell'ambito del progetto “Estate Sicura 2024” Si intensifica l’attività di controllo nell’ambito del Progetto “Estate Sicura 2024”, come...