venerdì 23 Febbraio 24

Stalker, già condannato continua a perseguitare l’ex moglie: arrestato 63enne

L’uomo, tossicodipendente da anni, intimoriva la moglie perché comprasse la droga

I poliziotti del Commissariato di Grottaglie hanno arrestato un uomo di 63 anni in esecuzione di un’ordinanza di applicazione della misura cautelare perché presunto responsabile dei reati di atti persecutori nei confronti dell’ex coniuge e di furto in abitazione.

L’uomo, già condannato con sentenza definitiva per il medesimo reato, avrebbe continuato a molestare la donna, con minacce anche di morte e violenze fisiche e verbali.

Il 63enne, tossicodipendente da anni, sarebbe entrato nell’abitazione della vittima impossessandosi delle chiavi dell’autovettura in uso alla ex moglie per poter acquistare la droga.

Lo stalker, al quale era stata già revocata la patente, avrebbe chiesto più volte alla poveretta di accompagnarlo di acquistare la droga e a fronte del suo rifiuto, l’avrebbe minacciata ed aggredita fisicamente, costringendola a ricorrere alle cure mediche.

L’ex moglie, oramai esausta dai comportamenti del 63enne e temendo per la sua vita e per quella del figlio intervenuto più volte a difesa della madre, ha chiesto l’aiuto delle autorità competenti. da qui la decisione del gip del Tribunale di Taranto che ha ritenuto per l’uomo una ordinanza  più severa.

 

 

Articoli Correlati