lunedì 22 Luglio 24

Taranto, ancora un sequestro di mitili in cattivo stato di conservazione

Il personale del Commissariato del Borgo, all’interno dei consueti controlli del territorio, ha sequestrato e distrutto 14 vaschette di cozze nere in pessimo stato di conservazione, già pronte per la vendita

Continua l’attività di controllo del territorio tarantino portata avanti dal Commissariato del Borgo.

Nel corso dei controlli nelle vie limitrofe al mercato rionale di Piazza Sicilia, i poliziotti e il personale dell’Asl di Taranto hanno sequestrato 14 vaschette di cozze nere poste su un banchetto, pronte per la vendita.

Il titolare del banchetto, persona nota già nota alle Forze dell’Ordine, è stato denunciato perché presunto responsabile del reato di commercio di sostanze alimentari nocive ed in cattivo stato di conservazione, mentre i prodotti ittici sono stati sequestrati e distrutti.

Le forze dell’ordine hanno anche proceduto a monitore diverse tabaccherie del centro cittadino al fine di contrastare l’ormai diffuso fenomeno della vendita di sigarette a minori.

In particolare, i poliziotti hanno constatato che, in una tabaccheria del Lungomare, il titolare ha venduto sigarette ad un ragazzo verosimilmente minore di 18 anni.
Per tale motivo, gli agenti hanno atteso che il giovane uscisse dal predetto esercizio commerciale ed hanno proceduto ad un controllo.
Il ragazzo, risultato essere un minorenne, è stato affidato al genitore, mentre per il titolare della tabaccheria sono scattate le sanzioni amministrative per la violazione della normativa vigente a tutela dei minori.

Articoli Correlati

È vero che il talco provoca il cancro?

di Francesca Leoci A confermare la possibile associazione tra l’utilizzo del prodotto e il tumore alle ovaie è stata la Iarc Sebbene inizialmente sembrasse solo una...

Taranto, sequestrati circa 400 kg di cozze nere

La Polizia di Stato intensifica i controlli nell'ambito del progetto “Estate Sicura 2024” Si intensifica l’attività di controllo nell’ambito del Progetto “Estate Sicura 2024”, come...