lunedì 20 Maggio 24

Lavoratori ex TCT, Sasso (Uil Trasporti): “C’è accordo con il Ministero”

“Nei prossimi giorni verrà pianificato un nuovo incontro per poter fare nel merito una valutazione delle migliori soluzioni da mettere in campo per completare il percorso di riqualificazione e ricollocazione di questi lavoratori”

“Finalmente c’è di nuovo la disponibilità da parte del MIT ad affrontare la problematica dei 330 lavoratori ex TCT. Abbiamo un tavolo interministeriale che riunisce i ministeri interessati  a  risolvere questa situazione”. Lo afferma il Segretario Generale Uil Trasporti Taranto, Carmelo Sasso, a seguito dell’incontro tra i sindacati e gli esponenti ministeriali avvenuto oggi a Roma presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

“C’è l’accordo con il Ministero dei Trasporti e con gli altri ministeri per effettuare un’analisi dei residui dei vecchi finanziamenti per l’agenzia e capire se ci sono delle risorse da poter utilizzare nell’immediato per coprire il periodo di vacatio rispetto alla proroga. – Sottolinea – Dopo di che verrà pianificato già nei prossimi giorni un nuovo incontro, con i dati alla mano, per poter fare nel merito una valutazione delle migliori soluzioni da mettere in campo per completare il percorso di riqualificazione e ricollocazione di questi lavoratori, che non potrà durare in eterno ma che, a detta del dicastero, per un ragionevole periodo di tempo, può ancora essere supportato. Di questo siamo al momento cautamente soddisfatti.

Personalmente ringrazio – conclude Carmelo Sasso – i tanti lavoratori che hanno fatto grossi sacrifici per raggiungere il Ministero e manifestare la loro preoccupazione, che proprio adesso stanno rientrando con un pizzico di speranza in più a Taranto”.

Articoli Correlati