lunedì 20 Maggio 24

Pronto Soccorso Taranto, mancata sicurezza e carenza personale: la denuncia della FIALS

“Rigettiamo ogni ipotesi si chiusura nei vari Presidi della provincia jonica”

Il Pronto Soccorso di Taranto e le sue criticità al centro della denuncia della FIALS (Federazione Italiana Autonomie locali e Sanità). “Nei giorni scorsi si sono ripetuti episodi di aggressione, addirittura con l’uso di un coltello – afferma il Segretario Generale Emiliano Messina – è solo grazie al tempestivo intervento del personale di vigilanza e delle forze dell’ordine che erano presenti in loco per altre ragioni, che si è evitata la tragedia”
Secondo il sindacato la situazione sarebbe al limite: personale è allo stremo delle forze, in carenza Medici specialisti assenza di modelli organizzativi per gestire i codici a bassa complessità assistenziale.
La FIALS ha dunque chiesto al Presidente della III Commissione sanità, Mauro Vizzino, un’audizione sul tema alla presenza dell’Assessore alla Sanità, Rocco Palese, del Direttore del Dipartimento salute, Vito Montanaro e del Direttore Generale, Vito Gregorio Colacicco.
“Rigettiamo ogni ipotesi di chiusura di Pronto Soccorso nei vari Presidi della provincia di Taranto – aggiunge il Segretario – e chiediamo, nel rispetto dell’accordo sottoscritto l’estate scorsa, il potenziamento di tutta la rete della diagnostica e dei servizi che rende sicuri e idonei all’accoglienza dei pazienti i vari Punti di primo intervento periferici, decongestionando così il Pronto Soccorso del SS Annunziata”.

Articoli Correlati