lunedì 26 Febbraio 24

Waterfront Mar Piccolo, partiti i lavori di riqualificazione

Un intervento da 1,7 milioni di euro che si occuperà di valorizzare la fascia dei giardini che costeggia via Garibaldi

Sono partiti i lavori di riqualificazione del primo lotto del waterfront di Mar Piccolo, area compresa tra la discesa Vasto e la chiesa di San Giuseppe.

Il valore dell’intervento è stimato in circa 1,7 milioni di euro e consentirà di valorizzare la fascia dei giardini che corre lungo via Garibaldi, con un aumento della quota di verde pubblico, l’abbattimento delle barriere architettoniche e la predisposizione per linea e servizi legati alle Brt.

«Abbiamo salutato tecnici e maestranze – il commento del primo cittadino, presente nel cantiere per un sopralluogo – tutti hanno svolto e stanno svolgendo un lavoro importante e proficuo per il futuro della città. Soprattutto per il futuro di questo quartiere, la Città Vecchia, destinata a cambiar volto rapidamente nei prossimi anni, nel pieno rispetto della sua bellezza».

Questi lavori si agganceranno a quelli già previsti per il secondo lotto del waterfront, che riguarda la porzione adiacente alla chiesa di San Giuseppe e la scalinata che conduce a via Duomo. È previsto anche un terzo lotto che riguarda la porzione finale del lungomare, fino a piazza Fontana, dove sono previsti (come in piazza Castello) altri lavori di riqualificazione.

«Anche oggi è una giornata storica – il commento dell’assessore ai Lavori Pubblici Mattia Giorno – abbiamo avviato le demolizioni e procederemo speditamente con la conclusione di questi lavori, che seguiremo quotidianamente. Stiamo rendendo la Città Vecchia accogliente e dignitosa, una trasformazione globale per la quale chiediamo anche la collaborazione dei cittadini, soprattutto la loro pazienza per i disagi che una tale rivoluzione inevitabilmente comporta».

Articoli Correlati

Ex Ilva, Peacelink scrive al Ministro Urso. “Chiediamo coraggio per avviare la riconversione”

“Nessuna ragione storica, industriale ed etica giustifica la decisione di tenere in funzionamento questo impianto industriale”. Riportiamo integralmente la nota “All'attenzione del ministro Urso e...