sabato 22 Giugno 24

Giochi Mediterraneo, Pd e Con: “Facile tentare di intestare al Governo un risultato non suo”

“Se l’attuale esecutivo avesse assegnato nei tempi dovuti le risorse oculatamente predisposte dal precedente, oggi staremmo raccontando una storia diversa”

“Il comunicatore in servizio permanente effettivo Dario Iaia questa volta ha ragione. Il presidente Michele Emiliano, infatti, ha sbagliato a citare la saggezza di Salomone per raccontare quel che è accaduto con i Giochi del Mediterraneo di Taranto. Avrebbe dovuto ricorrere all’etologia, il presidente, perché il Governo più che come la falsa mamma dell’episodio biblico, si è comportato come un odioso uccello dai comportamenti ambigui, il cuculo: ha deposto le sue uova in un nido che non è mai stato suo.” Così in una nota Anna Filippetti, Segretaria provinciale Pd Taranto, e Francesco Falcone, coordinatore provinciale Con Taranto.

Troppo facile per Iaia gonfiare il petto oggi (come fanno altri uccelli, altrettanto odiosi…) e tentare di intestarsi e intestare all’esecutivo nazionale un risultato che non è mai stato loro. Quando la Regione Puglia ha immaginato la candidatura di Taranto, quando l’ha proposta e ottenuta, quando sono state intercettate e assegnate le prime risorse, lui si stava occupando ancora della sua ridente cittadina, mentre il suo premier Giorgia Meloni urlava all’opposizione e il ministro Raffaele Fitto non pervenuto. – Sottolineano.

Se l’attuale Governo avesse assegnato nei tempi dovuti le risorse oculatamente predisposte dal precedente, oggi staremmo raccontando una storia diversa. Evidentemente qualcuno aveva altre mire, voleva creare le condizioni per accusare, voleva escludere quelle istituzioni che avevano lavorato duro per realizzare i Giochi. – Concludono Filippetti e Falcone – Ciò che la Regione non si è mai sognata di fare, perché i giochi non sono delle istituzioni, ma dei cittadini. Peccato che a Roma non lo abbiano capito, ma noi saremo più forti: prima o poi qualcuno volerà sul nido del cuculo”.

Articoli Correlati

Stop al lavoro per caldo eccessivo: Melucci firma l’ordinanza

Provvedimento del primo cittadino per la salvaguardia della salute dei lavoratori che svolgono attività all’aperto Per garantire la salute dei lavoratori esposti a condizioni climatiche...