mercoledì 24 Aprile 24

Sanità, Zullo(FdI): “7.000 assunzioni e nessun vantaggio”

Il senatore di Fratelli d’Italia, Ignazio Zullo: “In Sanità non è il numero delle assunzioni che va propagandato ma la qualificazione professionale degli assunti; aspetto che Emiliano e Palese mi smentiscano”

“In Sanità non è il numero delle assunzioni che va propagandato ma la qualificazione professionale degli assunti. Se assumi pulitori e non assumi personale tecnico o non assumi i medici o non assumi personale amministrativo per i Distretti o per i Dipartimenti territoriali o per le Direzioni Sanitarie o per i Cup-Casse ticket, rischi che operatori sanitari di per sé carenti impieghino gran parte del loro tempo per compiti amministrativi e non assistenziali”.

Così il senatore e capogruppo di Fratelli d’Italia della Commissione Sanità Ignazio Zullo, si esprime in merito alla situazione d’emergenza in cui versa la sanità pugliese.

“Risultato? – continua Zullo – Il default di sistema che ci ritroviamo in Puglia: splafonamenti di spesa e pazienti che per ottenere una prestazione devono aspettare anni. Emiliano con i numeri pensa al consenso clientelare utile al mantenimento del potere ma non ad organizzare efficacemente il Sistema in funzione delle necessità assistenziali”.

“Aspetto che Emiliano e Palese mi smentiscano e che pubblichino le qualifiche professionali degli assunti oltre al dato numerico e che a fianco di ciascun assunto ci dicano a quale compito ogni assunto è assegnato”, conclude il senatore di FdI.

Articoli Correlati