giovedì 20 Giugno 24

Sindaco di Statte, Andrioli: “No allo ‘scudo penale’ per l’ex Ilva”

Appello ai parlamentari: “Non convertite quel decreto”

No al decreto ‘salva Ilva’. Il Sindaco di Statte, Francesco Andrioli, interviene sul tema dello “scudo penale” introdotto nel recente decreto governativo che ha come oggetto lo stabilimento tarantino. “Mi trovo in posizione di dissentire assolutamente”- ha spiegato Andrioli.

“Ho l’obbligo morale, oltre che istituzionale, di pensare soprattutto alla difesa della salute della mia gente – ha dichiarato il primo cittadino stattese-  Lavoriamo costantemente, ogni giorno, per tentare di riparare i guasti di anni di inquinamento e uso e abuso indiscriminato del nostro ambiente”. Andrioli addita il nuovo decreto: “Si tratterebbe – spiega – di una legge che ignora le sentenze della Corte Costituzionale e della CEDU, conclude Andrioli- limitando i poteri della Magistratura.

Nella nota il sindaco di Statte, rivolge anche un appello a tutti i parlamentari che hanno a cuore le sorti di questo territorio. “Non convertite il decreto in legge”.

Articoli Correlati