giovedì 18 Luglio 24

Acquedotto Pugliese, bilancio 2023 da record: oltre 500 milioni di investimenti

“Ottimi risultati emblema di un’azienda pubblica che sa essere leader nel servizio idrico integrato”

L’assemblea dei soci di Acquedotto pugliese ha approvato il bilancio 2023 con un valore della produzione pari a circa 700 milioni di euro e un valore degli investimenti pari a oltre 500 milioni (+60,8% rispetto al 2022).

Guardando i dati del report in dettaglio, emerge che Aqp ha registrato un margine operativo lordo di circa 257 milioni (+11% sul 2022), un decremento di circa 68 milioni di euro dei costi diretti di gestione e un risultato di esercizio netto di 66 milioni dovuto principalmente al recupero degli effetti inflattivi del biennio 2022-2023.

L’utile in crescita aumenta la capacità di autofinanziamento.
“Gli ottimi risultati ottenuti da Acquedotto pugliese – spiega Michele Emiliano, presidente della Regione Puglia – sono emblematici di un’azienda pubblica che sa essere leader nel servizio idrico integrato.

Acquedotto Pugliese applica la capacità di innovazione allo sviluppo di una economia circolare, fornendo un modello di business efficace ed efficiente che contribuisce a posizionare la Puglia come un hub di sperimentazione tecnologica oltre che industriale, modello anche per altri operatori internazionali del settore”.

Tutto “questo – aggiunge il governatore pugliese – è ancora più importante in un contesto di siccità e di cambiamento climatico che minacciano le forniture idriche della Puglia e di tutto il Sud Italia”.

Per il presidente di Aqp, Domenico Laforgia, “il report evidenzia la capacità di Acquedotto di investire, anche grazie all’utilizzo completo dei fondi messi a disposizione dal React-Eu e dal Pnrr. È quello di cui non solo noi, ma tutti i gestori hanno bisogno per rinnovare le reti, tutelare la risorsa idrica e dare il miglior servizio alle comunità”.

(ANSA)

Crediti foto: ansa.it

Articoli Correlati

Sin Taranto, Melucci: “Bene approccio pragmatico al tema delle bonifiche”

“La nostra proposta operativa essenzialmente verte su di un significativo recupero della zona orientale del territorio comunale, soprattutto la Salina, del retroporto già inserito nel...