sabato 13 Luglio 24

CJ Basket Taranto, scontro diretto contro la Jesi dell’ex Tato Bruno  

Cottignoli: “Vogliamo superare le difficoltà, tutti gli acciacchi in roster e cercare come sempre di fare il massimo per andare a Jesi a vincere”

Dopo due sconfitte casalinghe consecutive contro squadre con obiettivi di alta classifica come San Severo e San Vendemiano, il CJ Basket Taranto torna in campo questa sera in casa della General Contractor Jesi, sfida valida per l’ottava giornata del Girone B di Serie B Old Wild West.

Taranto spera di recuperare Valentini, che si sta curando e sta facendo di tutto per esserci. Il numero 8 dei rossoblù, dopo due gare saltate per infortunio, è partito con la squadra, ma il suo eventuale impiego verrà valutato solo nelle ore che precedono la palla a due. Certa, invece, l’assenza di Rafael Casanova, al quale è stato diagnosticato un pneumotorace, come comunicato dalla società nella giornata di ieri, visitato a seguito di dolori al busto accusati dopo il turno infrasettimanale, e sarà operato a Bari nei prossimi giorni per poter tornare quanto prima a disposizione.

Qualora fosse confermata l’assenza di Valentini la situazione potrebbe complicarsi dal punto di vista tattico per coach Cottignoli, che si vedrebbe privato del suo play titolare e del giocatore che, insieme a Conte, si alternava in cabina di regia per sostituirlo. A conti fatti, gli unici due giocatori in grado di interpretare il ruolo sarebbero Ragagnin e lo stesso capitano, che è comunque adattato. Sarebbe un’assenza grave anche per le rotazioni del CJ Basket, che si ridurrebbero a otto giocatori, più i due under Gigante e Montanaro.

Jesi, dal canto suo, viene invece da due vittorie fondamentali contro Bisceglie e Lumezzane, che hanno aiutato a smuovere la classifica dei marchigiani e a scavalcare proprio i rossoblù. Il CJ Basket ritroverà da avversario una vecchia conoscenza, “Tato” Bruno, che ha indossato due volte la casacca rossoblù, l’ultima volta proprio la scorsa stagione.

Jesi si affiderà ancora una volta alle sue due bocche da fuoco, l’ala Tommaso Rossi e il centro ex-Matera Lorenzo Varaschin, entrambi con più di 14 punti di media, innescati dal cervello della squadra Merletto, play da più di 3 assist a partita. Taranto può far valere la maggior fisicità nel pitturato, con Thioune su tutti, come dimostra il dato sui rimbalzi a partita (38 a 33 in favore dei rossoblù) e il momento d’oro di Reggiani, ma dovrà limitare le palle perse, con Jesi che eccelle nei recuperi, e migliorare nella lucidità in avvio di gara e nei momenti chiave, punto debole delle ultime due sconfitte.

Al PalaTriccoli andrà in scena un vero e proprio scontro diretto, che potrebbe essere un crocevia per la stagione delle due squadre, nonostante siamo solo all’ottava giornata. Palla a due alle ore 18:00.

Articoli Correlati