lunedì 22 Luglio 24

Ex Ilva, finalmente operativo il fondo indennizzi per gli immobili dei Tamburi danneggiati dalle emissioni

Pagano (Pd): “Finalmente portiamo a termine un percorso lungo e pieno di insidie, ora il Governo si dimostri attento nel difendere la comunità tarantina”

Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il decreto direttoriale del ministero delle Imprese che riguarda gli indennizzi economici verso i cittadini del rione Tamburi di Taranto i quali, con sentenza definitiva, abbiano ottenuto il riconoscimento dei danni procurati ai loro appartamenti, anche in termine di valore economico, agibilita’ ed estetica, dalle polveri e dai fumi derivanti dalle emissioni inquinanti dell’ex Ilva.

I cittadini interessati possono inoltrare la domanda per ottenere l’indennizzo.

Intanto, un emendamento alla legge di Bilancio 2023 ha rifinanziato il fondo per indennizzare i proprietari degli immobili del rione Tamburi, stanziando 3,5 milioni di euro per il 2023, 4,5 per il 2024 e 4,5 per il 2025.

La norma precedente aveva previsto indennizzi per 7,5 milioni complessivi distribuiti negli anni 2021 e 2022, ma ai proprietari non è mai giunto nulla, cosicchè i primi 5 milioni erano andati persi per inutilizzo.

Grande soddisfazione per Ubaldo Pagano, capogruppo Pd nella commissione Bilancio della Camera e firmatario dell’emendamento istitutivo del fondo per l’indennizzo dei danni approvato nel decreto Sostegni-bis e delle successive modifiche e integrazioni finanziarie: “Finalmente portiamo a termine un percorso lungo e pieno di insidie – ha dichiarato – Ora ci auguriamo che questo Governo si dimostri attento nel difendere e rinforzare questa e altre misure in favore della
comunità tarantina”.

Articoli Correlati

È vero che il talco provoca il cancro?

di Francesca Leoci A confermare la possibile associazione tra l’utilizzo del prodotto e il tumore alle ovaie è stata la Iarc Sebbene inizialmente sembrasse solo una...

Taranto, sequestrati circa 400 kg di cozze nere

La Polizia di Stato intensifica i controlli nell'ambito del progetto “Estate Sicura 2024” Si intensifica l’attività di controllo nell’ambito del Progetto “Estate Sicura 2024”, come...