giovedì 23 Maggio 24

Il maltempo si abbatte sull’Italia: prossimi giorni peggioramento al Sud

Non era mai successo che un Uragano Mediterraneo si formasse nel “Mare Nostrum” in pieno inverno

L’Italia è nella morsa del gelo  e della neve a causa dell’ondata di maltempo abbattutasi sulla Penisola. Allerta gialla oggi in Abruzzo, Basilicata, Campania, Calabria, Emilia Romagna, Marche, Molise, Puglia e Umbria. Il violento Ciclone che oggi sta colpendo l’Italia è una tempesta di proporzioni storiche

“In termini climatici, – spiega MeteoWeb –  questo Ciclone è epocale perché è la seconda tempesta Mediterranea che si verifica nell’arco degli ultimi due giorni sull’Italia in pieno inverno, cioè fuori stagione. Già ieri mattina, infatti, un clamoroso Medicane Polare aveva colpito le stesse zone per la prima volta nella storia. Non era mai successo che un Uragano Mediterraneo si formasse nel “Mare Nostrum” in pieno inverno: è la testimonianza di quanto il cambiamento climatico stia trasformando il Mediterraneo in un’area tropicale, e questi Cicloni così violenti sono provocati proprio dal caldo eccezionale che tra Dicembre e la prima metà di Gennaio ha condizionato la prima parte della stagione con anomalie straordinarie, trasformando la prima metà dell’inverno in una sorta di primavera precoce di cui adesso paghiamo le conseguenze con gli interessi”.

In molte regioni le scuole resteranno chiuse. Nei giorni scorsi forti raffiche di vento e pioggia hanno interessato il capoluogo jonico. La litoranea della Marina di Taranto è stata invasa dalla sabbia tanto che l’assessorato comunale alla Polizia Locale e Protezione Civile ha inviato un ‘bobcat’, un mezzo per rimuoverla e ripristinare la normale viabilità.   

Anche nei prossimi giorni è atteso un ulteriore Ciclone che risalirà il mar Jonio a metà settimana e determinerà ” ulteriori fenomeni meteo estremi” nelle Regioni del Sud.

Articoli Correlati