lunedì 22 Luglio 24

Osmairm, i sindacati: “Concluso con successo il sit-in di protesta”

Apertura e convergenza aziendale: 61 contratti trasformati da part-time a full-time e nuove misure organizzative annunciate dopo l’incontro con le Segreterie Provinciali di Cgil, Cisl e Uil

Raggiunto nella giornata di ieri, 19 giugno, un importante risultato per le lavoratrici e per i lavoratori di Osmairm che, assieme alle Segreterie Provinciali di Cgil, Cisl e Uil della Funzione Pubblica, hanno fatto valere le proprie ragioni con un sit-in di protesta davanti ai cancelli di Osmairm di Laterza (Ta). Durante la protesta la parte datoriale, ha inteso convocare i rappresentanti sindacali presenti, per discutere nel merito i punti oggetto della piattaforma vertenziale.

“Fin da subito, e con grande compiacimento, possiamo affermare che l’azienda ha mostrato importanti segnali di apertura e convergenza su quanto rappresentato in piattaforma vertenziale” hanno detto a margine dell’incontro i rappresentanti sindacalila RSA aziendale Vincenzo De Biasi (Fp Cgil Taranto), Flavia Ciraci’ (Cisl Fp Taranto-Brindisi) e Giovanni Maldarizzi (Uil Fpl Taranto).

“La presidente di Osmairm, la dott.ssa Maria Luisa Paciulli presente durante il tavolo di confronto, ha comunicato alle organizzazioni sindacali – continuano le parti sociali – di voler rivalutare di alcuni modelli organizzativi aziendali già a partire dal mese di settembre, intavolando altresì, un tavolo tecnico con le organizzazioni sindacali per meglio valutare le varie problematiche”.

Una notizia, questa, che ha rasserenato immediatamente gli animi di tutti, facendo sì che il confronto proseguisse con toni estremamente conciliativi e pacati. Nel prosieguo, è stato comunicato ufficialmente, che dal 16 giugno è stata già predisposta la trasformazione dei contratti di ben 61 lavoratori da part time a full time che andranno a coprire il personale assente per ferie.  Mentre, in merito all’articolazione dei turni verrà predisposta una rotazione più equilibrata, già dal prossimo mese di luglio.

Infine, è stato comunicato che per l’espletamento delle attività ludiche e riabilitative dei pazienti degenti, in programma per i mesi estivi, saranno garantite le necessarie integrazioni di risorse professionali. I rappresentanti sindacali della Funzione Pubblica di Cgil, Cisl e Uil hanno accolto con grande soddisfazione le comunicazioni pervenute e il clima distensivo con il quale si è svolto tutto l’incontro, auspicando anche per il futuro la condivisione dei percorsi organizzativi aziendali in un’ottica di estrema collaborazione con le parti sociali,  per il benessere sociale e la serenità di tutti i lavoratori di Osmairm  che da sempre hanno avuto a cuore il futuro di  questa importante  struttura,  riferimento sanitario d’eccellenza per tutto il territorio circostante.

Articoli Correlati

È vero che il talco provoca il cancro?

di Francesca Leoci A confermare la possibile associazione tra l’utilizzo del prodotto e il tumore alle ovaie è stata la Iarc Sebbene inizialmente sembrasse solo una...

Taranto, sequestrati circa 400 kg di cozze nere

La Polizia di Stato intensifica i controlli nell'ambito del progetto “Estate Sicura 2024” Si intensifica l’attività di controllo nell’ambito del Progetto “Estate Sicura 2024”, come...