lunedì 22 Luglio 24

PeaceLink: “Ancora picchi di benzene ai Tamburi, aumento anche in via Alto Adige”

Marescotti: “Ieri le centraline Arpa hanno rilevato altri due picchi di benzene in via Machiavelli e un aumento anche in via Alto Adige, a dimostrazione che l’impatto non riguarda solo il quartiere Tamburi ma anche la città”

“Nella giornata di ieri il quartiere Tamburi di Taranto ha registrato due picchi orari elevatissimi: uno alle 7 e l’altro alle 8 di mattina.

Il primo è stato di  63 µg/m3 e il secondo di 59 µg/m3, entrambi superiori al valore di riferimento acuto di 27µg/m3 stabilito dall’Office of Environmental Health Hazard Assessment (OEHHA). I dati sono quelli della centralina Arpa di via Machiavelli”.

A comunicarlo è il presidente dell’associazione PeaceLink, Alessandro Marescotti.

Anche nella centralina Arpa di via Alto Adige – spiega Marescotti – vi è stato in mattinata un aumento del benzene, a dimostrazione che l’impatto non riguarda solo il quartiere Tamburi ma anche il resto della città, per effetto dello spostamento della massa d’aria inquinata verso la parte meridionale della città. E’ stato superato in via Alto Adige il cosiddetto “8 hours REL” che in California è considerato una soglia significativa ai fini della valutazione sanitaria (il calcolo è effettuato come media mobile nell’arco temporale delle 8 ore)”.

“Il benzene – ricorda il presidente di PeaceLink – è un composto organico volatile noto per essere dannoso per la salute umana, in particolare quando è presente in concentrazioni elevate nell’aria. Le esposizioni al benzene sono preoccupanti in quanto tale sostanza è considerata un cancerogeno certo ed è associata alle leucemie che a Taranto risultano in eccesso.

Il quartiere Tamburi è situato nelle vicinanze dell’impianto industriale ILVA e questa vicinanza potrebbe essere una delle cause principali dell’elevato livello di benzene rilevato. Tuttavia, è necessario un’indagine più approfondita e per questo scriviamo per la terza volta al ministro dell’Ambiente Pichetto Fratin”.

Articoli Correlati

È vero che il talco provoca il cancro?

di Francesca Leoci A confermare la possibile associazione tra l’utilizzo del prodotto e il tumore alle ovaie è stata la Iarc Sebbene inizialmente sembrasse solo una...

Taranto, sequestrati circa 400 kg di cozze nere

La Polizia di Stato intensifica i controlli nell'ambito del progetto “Estate Sicura 2024” Si intensifica l’attività di controllo nell’ambito del Progetto “Estate Sicura 2024”, come...