mercoledì 21 Febbraio 24

Sanità, Puglia: oltre 191 mln spesa farmaci Asl

A Taranto e a Brindisi le percentuali maggiori

Nel 2022 le Asl pugliesi hanno registrato una spesa farmaceutica ospedaliera pari quasi a 850 milioni, mentre il tetto imposto dal ministero era di 658 milioni. Quindi c’è stato uno sforamento di 191 milioni circa. ‘ quanto emerso oggi durante le audizioni in commissione Bilancio del Consiglio regionale. Per quanto riguarda, invece, la spesa farmaceutica convenzionata, quella relativa agli acquisti in farmacia, lo sforamento è contenuto, pari a poco meno di 7 milioni.
Le Asl che hanno sforato di più in termini percentuali sono la Asl Taranto (34,85%), seguita da quella di Brindisi (34,84%), Policlinico di Foggia (30,75%), Bari (29,95%), Lecce (27,89%), Foggia (26,90%), Policlinico di Bari (26,59%) e Bat (25,36%).
“Ammonta a quasi 200milioni lo spreco farmaceutico 2022 – commenta il presidente della commissione, Fabiano Amati – abbastanza bene, invece, per la spesa convenzionata delle farmacie. In ogni caso e nonostante il rigore di leggi e delibere abbiamo speso più del 2021. È davvero stupefacente osservare le Aziende sanitarie irrispettose dei tetti alla spesa decisi dalla Giunta regionale, ossia dall’organo che nomina fiduciariamente i direttori generali. A questo punto non c’è alcun dubbio: i direttori generali o quantomeno i direttori sanitari sono decaduti, perché da aprile a oggi non hanno attivato i provvedimenti correttivi e i procedimenti disciplinari previsti dalla legge regionale, pur avendo generalmente monitorato, ogni due mesi, il mancato raggiungimento degli obiettivi”. (ANSA).

Articoli Correlati

“Foyer esterno” al Teatro Orfeo, partito il cantiere

Questa mattina sopralluogo del Sindaco Rinaldo Melucci insieme all'assessore ai Lavori Pubblici Mimmo Ciraci È partito il cantiere di riqualificazione del marciapiede in via...