lunedì 22 Luglio 24

Sanità, Puglia: oltre 191 mln spesa farmaci Asl

A Taranto e a Brindisi le percentuali maggiori

Nel 2022 le Asl pugliesi hanno registrato una spesa farmaceutica ospedaliera pari quasi a 850 milioni, mentre il tetto imposto dal ministero era di 658 milioni. Quindi c’è stato uno sforamento di 191 milioni circa. ‘ quanto emerso oggi durante le audizioni in commissione Bilancio del Consiglio regionale. Per quanto riguarda, invece, la spesa farmaceutica convenzionata, quella relativa agli acquisti in farmacia, lo sforamento è contenuto, pari a poco meno di 7 milioni.
Le Asl che hanno sforato di più in termini percentuali sono la Asl Taranto (34,85%), seguita da quella di Brindisi (34,84%), Policlinico di Foggia (30,75%), Bari (29,95%), Lecce (27,89%), Foggia (26,90%), Policlinico di Bari (26,59%) e Bat (25,36%).
“Ammonta a quasi 200milioni lo spreco farmaceutico 2022 – commenta il presidente della commissione, Fabiano Amati – abbastanza bene, invece, per la spesa convenzionata delle farmacie. In ogni caso e nonostante il rigore di leggi e delibere abbiamo speso più del 2021. È davvero stupefacente osservare le Aziende sanitarie irrispettose dei tetti alla spesa decisi dalla Giunta regionale, ossia dall’organo che nomina fiduciariamente i direttori generali. A questo punto non c’è alcun dubbio: i direttori generali o quantomeno i direttori sanitari sono decaduti, perché da aprile a oggi non hanno attivato i provvedimenti correttivi e i procedimenti disciplinari previsti dalla legge regionale, pur avendo generalmente monitorato, ogni due mesi, il mancato raggiungimento degli obiettivi”. (ANSA).

Articoli Correlati

È vero che il talco provoca il cancro?

di Francesca Leoci A confermare la possibile associazione tra l’utilizzo del prodotto e il tumore alle ovaie è stata la Iarc Sebbene inizialmente sembrasse solo una...

Taranto, sequestrati circa 400 kg di cozze nere

La Polizia di Stato intensifica i controlli nell'ambito del progetto “Estate Sicura 2024” Si intensifica l’attività di controllo nell’ambito del Progetto “Estate Sicura 2024”, come...