giovedì 23 Maggio 24

Sanitaservice USB Taranto: il punto della situazione

Argomenti centrali dell’ultimo incontro il nuovo assetto organizzativo e la piattaforma rivendicativa sulle vertenza aperte

Si è tenuto nei giorni scorsi, presso la sede di Talsano del Sindacato Usb di Taranto,  l’attivo dei delegati della Sanitaservice, alla presenza dell’Esecutivo Confederale, Francesco Rizzo e della segreteria provinciale.

L’incontro ha permesso di fare il punto sulla situazione politica in atto e di procedere alla stesura e alla condivisione del nuovo assetto organizzativo e della piattaforma rivendicativa circa le proposte e le vertenze aperte, ad esempio: assunzioni dei precari, premialità Covid, (quest’ultima in previsione, con tre anni di ritardo rispetto al comparto Sanità, figlia di un accordo regionale discriminante e con effetti non rispondenti alle reali aspettative e alle dinamiche di presenza nei setting Covid).

La bozza della piattaforma in questione, mira a dare corso al nuovo contratto Aiop che oggi ha risvegliato il dibattito sindacale di tutti coloro che sino a ieri erano dormienti, e quindi inconcludenti.

Tutto questo sarà oggetto di presentazione, ma anche motivo di confronti che verranno calendarizzati, nelle more dell’insediamento del nuovo amministratore, al quale Usb, in rappresentanza delle lavoratrici e dei lavoratori, rivolge i migliori auguri di buon lavoro.

L’Unione Sindacale di Base ha confermato la sua volontà di partecipare per la tenuta  del modello Sanitaservice in Puglia, al fine di garantire le tutele menzionate, forte dei numeri che, a Taranto, la danno come prima organizzazione per numero di associati.
A tal proposito, a breve, l’organizzazione sindacale predisporrà un tour di assemblee nelle sedi di lavoro, per rendere i lavoratori  protagonisti nella predisposizione delle iniziative in programma.

Urgente è inoltre, il coinvolgimento del personale di prossima internalizzazione del 118, proprio in merito alle questioni relative al medesimo passaggio.     

Articoli Correlati