mercoledì 21 Febbraio 24

Gioiella Prisma Taranto, al PalaMazzola arriva l’Itas Trentino dell’ex Laurenzano

La squadra di coach Di Pinto ritrova il calore del proprio pubblico: in palio punti importantissimi per la permanenza in Superlega contro l’Itas Trentino, formazione vicecampione del mondo. Ancora out l’opposto Stefani

Una sfida delicata ma tutta da giocare. L’anticipo domenicale delle 15.30 metterà di fronte, sul campo del PalaMazzola, la Gioiella Prisma Taranto e l’Itas Trentino, nella settima giornata di ritorno del campionato di Superlega Credem Banca.

QUI TARANTO. Pochi calcoli: i rossoblu dovranno scendere in campo con gli “occhi della tigre”, nutrendo sempre il massimo rispetto per l’avversario, ma hanno necessariamente bisogno di portare a casa l’intera posta in palio. Nella trasferta di Piacenza gli ionici hanno raccolto soltanto un punto, cedendo al tie-break, ma il successo di Siena contro Padova ha fatto scivolare Taranto all’ultimo posto della classifica. La Gioiella Prisma ha già dimostrato, in più occasioni, di saper vendere cara la pelle, a prescindere dalla caratura dell’avversario: la squadra di coach Di Pinto vuole sfruttare anche il calore e la spinta del pubblico amico per sgambettare la compagine guidata da coach Lorenzetti. Ancora out Stefani, che ha comunque iniziato a lavorare con il gruppo: l’opposto potrebbe già rientrare la prossima settimana contro Modena.

QUI TRENTO. La compagine di coach Lorenzetti non ha bisogno di presentazioni: i vicecampioni del mondo vantano nel proprio roster due assoluti protagonisti della Nazionale Italiana come Michieletto e Lavia. La formazione gialloblù, seconda in classifica con 32 punti a braccetto con Modena, domenica scorsa ha fermato in tre set la corsa di Monza alla BLM Group Arena proseguendo la serrata sfida a distanza con la Valsa Group. Nelle fila dei trentini l’ex Laurenzano, che ha trovato proprio con la maglia di Taranto il suo exploit nel massimo campionato di volley.

PRECEDENTI: 17 (7 successi Gioiella Prisma Taranto, 10 successi Itas Trentino)
EX: Oleg Antonov a Trento nel 2015/2016, 2016/2017; Gabriele Laurenzano a Taranto nel 2021/2022.
A CACCIA DI RECORD:
Nella Stagione 2022/2023 Regular Season: Oleg Antonov – 4 punti ai 200, Jacopo Larizza – 16 punti ai 100 (Gioiella Prisma Taranto); Matey Kaziyski – 24 punti ai 300 (Itas Trentino).
Nella Stagione 2022/2023 tutte le competizioni: Aimone Alletti – 4 punti ai 100, Jacopo Larizza – 16 punti ai 100 (Gioiella Prisma Taranto); Matey Kaziyski – 2 punti ai 300, Alessandro Michieletto – 33 punti ai 300 (Itas Trentino).
In Regular Season: Aimone Alletti – 3 punti ai 2000, Oleg Antonov – 15 punti ai 1500 (Gioiella Prisma Taranto); Oreste Cavuto – 8 punti ai 1000, Srecko Lisinac – 9 punti ai 1000 (Itas Trentino).
In carriera tutte le competizioni: Aimone Alletti – 2 ace ai 200, Oleg Antonov – 5 attacchi vincenti ai 1500 (Gioiella Prisma Taranto); Oreste Cavuto – 2 muri vincenti ai 100, Alessandro Michieletto – 5 attacchi vincenti ai 1000, – 5 muri vincenti ai 100 (Itas Trentino).

LE DICHIARAZIONI

La squadra di coach Di Pinto preme subito sull’acceleratore in avvio di terzo set: 5-1 iniziale, poi Taranto vola sul +8 (12-4) e mette in discesa la partita. Gardini prova a far rientrare Padova (20-16) ma ormai è troppo tardi: i rossoblu reggono l’urto e portano a casa la contesa sul 3-0 grazie all’ace di Larizza sul 25-17.

Gli ionici subiscono, dunque, il sesto stop consecutivo e non riescono a rialzare la testa: una partita giocata con un grande dispendio di energie da parte degli uomini di Olive. Il tecnico è stato limitato nelle rotazioni a causa dei falli inflitti a Villa e Bruno nei primi due periodi; il neo acquisto Rocchi, che a referto ha messo altri 21 punti, ha provato a trascinare la formazione tarantina ma non è bastato.

Articoli Correlati

Svolta epocale, la Var approda in C

Durante l’Assemblea di Lega Pro svoltasi in mattinata Daniele Sebastiani è stato eletto nuovo Consigliere Federale Svolta clamorosa in Serie C, durante l’Assemblea di Lega...

CJ Basket Taranto, arriva Chiapparini

Novità nel roster rossoblu che saluta Rafael Casanova e firma il giovane play classe 2003 scuola Urania Milano: “Taranto per me grossa opportunità, lotterò...