venerdì 23 Febbraio 24

L’Italcave Real Statte affronta il Molfetta e apre la seconda fase del campionato

Inizia il girone di ritorno per la squadra rossoblù

Ripartire ma ancora con la scia dell’andata viva nella testa. In attesa dei prossimi giorni dove nuovi arrivi e nuove idee potranno dare un volto differente all’Italcave Real Statte.

Le rossoblù ripartono dal PalaCurtivecchi di Montemesola domenica, eccezionalmente, alle ore 17 con la gara interna contro il Molfetta. Un girone dopo la situazione sembra essere totalmente differente rispetto al quadro che si aprì in terra biancorossa. Ora il quadro in casa ionica è in fase di evoluzione. C’è stata sicuramente una crescita nelle prestazioni e si è in attesa del tassello concretezza che dovrebbe esser preponderante per le prossime giornate.

Questo derby è una sorta di passaggio tra passato e presente, che lo stesso tecnico Tony Marzella ha evidenziato già nel corso dell’ultima partita: “Stringiamo i denti in questa partita, dopo che dal punto di vista degli acciacchi non siamo stati giorni facilissimi. Siamo arrivati all’ultima curva di questa situazione difficile, complicata, ma abbiamo fatto tutto quello che dovevamo fare per seminare e uscirne fuori al meglio. Inizia un ritorno che deve darci soprattutto punti pesanti per la classifica. Contro il Molfetta, però, chiuderemo questa fase, una sorta di tassello bis dell’andata, passatemi il termine. Ancora un grande sforzo a queste ragazze e alle giovanissime che hanno tirato la carretta fino ad ora, poi faremo in modo di aprire un nuovo percorso in questo strano anno. Al pubblico, invece, chiedo grande affetto e ancor più voglia di lottare d’ora in avanti per poter rialzarci quanto prima in classifica.”

Articoli Correlati

Svolta epocale, la Var approda in C

Durante l’Assemblea di Lega Pro svoltasi in mattinata Daniele Sebastiani è stato eletto nuovo Consigliere Federale Svolta clamorosa in Serie C, durante l’Assemblea di Lega...

CJ Basket Taranto, arriva Chiapparini

Novità nel roster rossoblu che saluta Rafael Casanova e firma il giovane play classe 2003 scuola Urania Milano: “Taranto per me grossa opportunità, lotterò...