giovedì 23 Maggio 24

Pazienza: “Servirà attenzione, non mi fido del Taranto”

Il tecnico dei gialloblu predica massima concentrazione in vista del match dello Iacovone

La migliore pugliese della classe. Basta guardare la classifica per rendersi conto di come la neopromossa Cerignola stia andando ben oltre le più rosee aspettative fissate ad inizio stagione. Artefice del miracolo l’ex calciatore di Napoli, Juventus ed Udinese, Michele Pazienza oggi tecnico dei gialloblu foggiani che ai colleghi di TuttoC ha presentato la sfida di domenica, che vedrà opposti Malcore e soci al Taranto di Ezio Capuano.

“Il Taranto è una squadra guidata da un allenatore esperto che mastica questa categoria da tantissimi anni, la conosce benissimo e quindi si trova sicuramente in buone mani. In rosa ci sono dei giocatori di categoria che certamente possono creare fastidi e rendono i rossoblu la classica squadra difficile da affrontare, scorbutica, che va rispettata e presa con le pinze. Se abbassiamo anche di poco la guardia, ci possono fare male. La loro solidità difensiva? Rappresenta certamente un fattore importante, fondamentale per non trovarsi nella parte bassa della classifica. Il Taranto credo che ha fatto delle scelte ben precise e delineate, la squadra ha bisogno in primis di non prendere gol e poi chiaramente bisogna fare qualcosa per segnare, ma questo vale per tutte le squadre. I miei ragazzi sanno che dopo aver dato la giusta solidità che ci ha portato a ottenere risultati importanti, devono sempre cercare di andare ad attaccare la linea di difesa avversaria”.

Pazienza poi volge lo sguardo alla gara d’andata, quando gli jonici uscirono dal Monterisi con un punto in saccoccia, dopo novanta minuti di sacrificio: “Ricordo una partita nella quale abbiamo avuto diverse occasioni per andare in vantaggio ma fummo poco lucidi. Proveremo a non concedere niente al Taranto, sarà questo il primo obiettivo, poi si proverà a fare un qualcosa per cercare di provare a portare i tre punti a casa. Dovremo prestare massima attenzione alla loro imprevedibilità – ha poi concluso il tecnico -, che ha consentito al Taranto di portare a casa risultati anche su campi importanti”.

Articoli Correlati