mercoledì 21 Febbraio 24

Sconfitta beffarda per la Prisma. La Lube strappa la vittoria per 3-1

“Un primo set giocato ai vantaggi, molto forte, poi abbiamo avuto un calo nel secondo quando hanno giocato bene in battuta e ci hanno messo in difficoltà così come nel terzo”

Questione veramente di piccoli dettagli nella battaglia contro la Lube che si aggiudica il match per 3-1 (25-23, 22-25, 22-25, 28-30). Dopo aver vinto il primo set, gli ionici se la giocano punto a punto nel secondo e nel terzo, con Lanza e Gutierrez impeccabili, che mettono a terra rispettivamente 18 e 15 punti. Anche Sala gioca un buon match, chiudendo a quota 12. Dall’altra parte della rete, Nikolov fa il diavolo a quattro, e si aggiudica il titolo di mvp chiudendo anche l’unica occasione di vantaggio dei cucinieri sul finale del 4 set, dopo che gli ionici avevano prima avuto un’occasione d’oro sul 23-22, con un attacco di Lanza giudicato falloso dalla coppia arbitrale tra le proteste dei padroni di casa, e poi ben 4 set point purtroppo non finalizzati.

La dirigenza e tutta la squadra restano indignati per le numerose e clamorose decisioni arbitrali contestate durante la partita, che sono scaturite in episodi di nervosismo che hanno gravemente condizionato gli umori e le prestazioni per il finale di match. Grande rammarico tra i rossoblù, ma anche molta consapevolezza dei propri mezzi, considerando il doppio impegno infrasettimanale di mercoledì a Modena e di sabato a Piacenza.

”Un primo set giocato ai vantaggi, molto forte, poi abbiamo avuto un calo nel secondo quando hanno giocato bene in battuta e ci hanno messo in difficoltà così come nel terzo.  – Afferma Lanza a fine match – Nel quarto il set è stato tirato e giocato ai vantaggi, chiuso a favore loro, resta un grande rammarico per varie situazioni. Quello che noi cerchiamo e cercheremo per le prossime gare è la ricerca del punto o di quei punti che ci permetteranno di ottenere una situazione migliore per la classifica. Peccato, perchè stasera un punto ce l’hanno un po’ strappato, andremo a Modena con la stessa cattiveria, con l’obiettivo di far male anche al PalaPanini”.

 

IL MATCH

Taranto comincia con la diagonale De Haro-Sala, al centro Jendryk-Gargiulo, in posto 4 Lanza-Gutierrez. libero Rizzo, mentre la Lube comincia con la diagonale Lagumdzija-De Cecco, al centro Anzani-Diamantini, in posto 4 Bottolo-Nikolov libero Balaso.

Taranto parte bene con ottimi colpi di Gutierrez e Sala. La Lube però mette a terra un buon muro su Lanza e sorpassa 3-4. Lanza ribalta subito il risultato 6-5. Ancora Lanza per il 7 pari. Gutierrez firma l’8 -8 con un buon lungolinea. Gutierrez in diagonale 9-9. Ace di Sala per il 13-12. Jendryk in primo tempo. Due muri su Nikolov permettono l’allungo degli ionici 17-15. La Lube fa doppio cambio con Motzo e Bisotto. Motzo sbaglia il servizio. Gutierrez mette a terra il 19-16, poi Trinidad fa ace 20-16. Poi Gutierrez viene murato e Lagumdzija fa ace, ma Sala fa mani out per il 21-19. La Lube recupera ancora con una bella battuta di Thelle, ma Lanza firma il 23-21. Sala fa ace 24-21. De Haro di prima intenzione chiude 25-23.

Nel secondo parziale Taranto si porta sopra 2-1. Chinenyeze attacca out, 4-3. Una palla contesa a rete permette l’8-6 ai rossoblù. Gargiulo attacca out, poi si riscatta per il 10-10. La Lube allunga, poi Sala mette a terra una bella palla 12-14. Jendryk fa ace e la Gioiella aggancia ancora 15-15. Gutierrez firma il 16-16. La Lube si porta avanti 19-22. Lanza si aggiudica il 20-22. Lanza firma il 21-23. Muro di De Haro su Bottolo 22-23. Pallonetto di Lagumdzija 22-24. Lagumdzjia mura Gutierrez per il 22-25.

Nel terzo set la Lube si porta avanti 6-10. Pallonetto di Gutierrez che accorcia 9-12. Esce Sala, entra Russell. Nikolov sbaglia il servizio, 10-14. Ace di Gutierrez per l’11-14. Invasione di Nikolov, 12-14. Gargiulo mantiene i due punti di distacco, 13-15 in primo tempo. Viene murato Lagumdzija per il 15-16.  La lube scappa di nuovo, con un buon turno al servizio di Bottolo. 16-21. Lanza in pipe, 17-21. Russell firma il 18-21. Russell mette a terra anche il 19-22. Ma Nikolov trascina 20-24. Un muro su Lagumdzija permette a Taranto il 22-24. Lanza spara out per il 22-25.

Il quarto set parte equilibrato con i rossoblù che si portano subito in vantaggio 4-2. Gutierrez in pallonetto 4-3. Gargiulo firma il 5-4. Nikolov attacca in rete 6-4, poi Sala attacca out. Nikolov però continua a martellare, mentre Lanza si aggiudica l’8-7, poi fa ace. 9-7. Ma la lube ci mette poco a riconquistare la parità e sorpassare. Sala firma il 10-10. Il match prosegue punto a punto. Sala firma il 14-13. Il punto a punto si ferma con il break della Lube firmato Lagumndzija 15-17. Gutierrez tiene attaccata la Gioiella, 17-18. Gargiulo mura Nikolov, 18-18. Nikolov batte out. Murato Bottolo, per il sorpasso 21-20. Lanza mantiene il 22-21. Bottolo sbaglia la battuta 23-22. Un attacco in palleggio di Lanza viene contestato dalla coppia arbitrale, 23-23. Poi Lanza firma il 24-23. Nikolov fa mani out 24-24. Gutierrez firma il 25-24. Poi ancora Gutierrez, 26-25. I vantaggi si trascinano, Gargiulo 28-27. Poi Lanza attacca out, 28-29. Chiude Nikolov 28-30.

 

TABELLINO

GIOIELLA PRISMA TARANTO: Gargiulo 11, Trinidad 6, Lanza 18, Jendryk 6, Sala 12, Russell 1, Gutierrez 15, Rizzo L, ne Bonacchi, Alletti, Paglialunga, Raffaelli, Luzzi all Travica

CUCINE LUBE CIVITANOVA: Chinenyeze 12, Thelle 1, Cremoni L2, Motzo, Bisotto, Balaso L, Lagumdzija 16, Nikolov 15, De Cecco 3, Bottolo 16, Anzani 5, Bottolo 16, Larizza, Yant 1 all Blengini

Articoli Correlati

Svolta epocale, la Var approda in C

Durante l’Assemblea di Lega Pro svoltasi in mattinata Daniele Sebastiani è stato eletto nuovo Consigliere Federale Svolta clamorosa in Serie C, durante l’Assemblea di Lega...

CJ Basket Taranto, arriva Chiapparini

Novità nel roster rossoblu che saluta Rafael Casanova e firma il giovane play classe 2003 scuola Urania Milano: “Taranto per me grossa opportunità, lotterò...