giovedì 18 Luglio 24

Taranto, la Feltrinelli ospita Gad Lerner con “Gaza. Odio e amore per Israele”

La nuova libreria tarantina dà il via al suo primo evento con un libro che affronta i drammatici eventi del conflitto israelo-palestinese

Domani, venerdì 12 luglio alle ore 19, la neonata libreria Feltrinelli di Taranto ospita il suo primo evento negli spazi appena inaugurati: Gad Lerner presenta Gaza. Odio e amore per Israele (Feltrinelli), in dialogo con Francesco Casula.

Il libro affronta eventi drammatici e attuali, iniziando dal 7 ottobre 2023, quando milizie di Hamas hanno oltrepassato i confini per entrare in Israele, scatenando il peggior massacro di ebrei dalla Shoah. Segue la risposta del governo Netanyahu, che ha condotto una violenta offensiva militare a Gaza. Questo territorio è diventato il simbolo di un conflitto la cui eco trascende i confini geografici, assurgendo a controversia culturale e morale globali.

Nel libro Gad Lerner, ebreo per cui Israele è stato un rifugio di salvezza, si confronta con l’esclusivismo e il tribalismo emergenti nella destra sionista, esplorando le dimensioni dell’identità ebraica dopo gli eventi del 7 ottobre e interrogandosi sullo spazio rimasto alla politica di fronte al fanatismo identitario. Un libro sincero e necessario per non finire arruolati negli stereotipi delle opposte fazioni, preludio di ogni guerra.

Lerner è nato a Beirut da una famiglia ebrea, migrata in Palestina prima della nascita dello Stato di Israele. Arrivato in Italia a tre anni, ha vissuto a lungo come apolide fino a ottenere la cittadinanza italiana nel 1984. La sua carriera giornalistica inizia con il quotidiano Lotta Continua (1976-1979) dove diventa vicedirettore, per poi lavorare per diverse testate e programmi, tra cui Il Lavoro di Genova, Radio Popolare a Milano, Il Manifesto, e come inviato per l’Espresso. Nel campo editoriale, debutta nel 1987 con “Operai” (Feltrinelli).

Dopo un’incursione in televisione con programmi di rilievo come Profondo Nord e Milano, Italia su RaiTre, nonché la direzione del Tg1 per un breve periodo, torna al giornalismo scritto come vicedirettore de La Stampa e in seguito conducente del programma L’infedele su La7. Tra le sue pubblicazioni più recenti, figurano “L’ infedele. Una storia di ribelli e padroni” (2020) e “Gaza. Odio e amore per Israele” (2024), entrambi editi da Feltrinelli.

Articoli Correlati