lunedì 26 Febbraio 24

Ex Ilva, Acciaierie d’Italia non fornirebbe i dati per salvare l’indotto

Secondo quanto riportato da fonti vicine al dossier che riguarda il siderurgico tarantino, AdI non avrebbe fornito a Sace i dati necessari a rendere operativo l’intervento a tutela dell’indotto, come previsto dal decreto legge del governo

Potrebbe esserci un altro intoppo nelle vicende dell’indotto dell’ex Ilva di Taranto.

Secondo quanto riportato in queste ore da alcune fonti vicine al dossier che riguarda il siderurgico tarantino, infatti, Acciaierie d’Italia non fornirebbe le informazioni necessarie alla Sace per attuare il salvataggio delle imprese dell’indotto, come previsto dalle norme del decreto legge predisposto appositamente dal governo.

I dati servono per rendere operativo l’intervento di Sace e di Mediocredito Centrale così come indicato dalle norme messe a punto dall’esecutivo nazionale.

Articoli Correlati