sabato 13 Luglio 24

Sanitaservice, Fials e Usb: “Basta attacchi. Pronti a mobilitazione”

“No a sistemi clientelari. Tutelare i lavoratori”

“In queste settimane si riscontra una strana attenzione sulla Sanitaservice che la vede oggetto di incomprensibili e strumentali attacchi a pochi mesi dalla conclusione del processo di internalizzazione del SET 118, con la complicità strumentale di qualche organizzazione sindacale”. Così in una nota congiunta Usb e Fials “rigettano ogni tentativo strumentale di mettere a rischio non solo l’intero processo di internalizzazione, ma addirittura la tenuta delle Sanitaservice destinatarie, come quella di Taranto, di accuse infondate, in quanto facilmente smentite dai dati e dalle stesse intese raggiunte con le organizzazioni sindacali che ora denunciano presunte anomalie”.

Per i sindacati si tratta di “un’opera di disinformazione operata in questi giorni da una frangia di soggetti, anche di parte sindacale”. “Non vorremmo che dietro le strumentalizzazioni di queste settimane – precisano – ci sia un oscuro disegno che miri ad esternalizzare nuovamente i servizi per garantire a qualche soggetto politico con la complicità sindacale, assunzioni facili da spendere in campagna elettorale. È davvero incomprensibile come alcune organizzazioni sindacali – precisano – che sono state parte integrante di un percorso di creazione della postazione centrale Sanitaservice 118 (…) denuncino anomalie che nei fatti sono assolutamente inesistenti”.

“Il processo di internalizzazione degli ausiliari pulitori, del CUP, del supporto informatico e del SET 118 ha garantito diritti, tutele e ridato dignità a centinaia di volontari sfruttati e sottopagati per anni, per questo non consentiremo a nessun sindacato o politico locale e regionale di mettere a rischio le Sanitaservice – evidenziano Francesco Rizzo ed Emiliano Messina – Ci opporremo con tutte le nostre forze e siamo pronti ad una mobilitazione di massa per contrastare il ritorno ad un sistema clientelare come quello degli appalti che ha garantito a politici e organizzazioni sindacali strumenti per le campagne elettorali”.

Articoli Correlati