venerdì 12 Luglio 24

Giochi 2026, Di Gregorio e Razzato (Pd): “La Regione Puglia non può essere esclusa”

“A pagarne sono tutti i cittadini e le cittadine vista l’importanza dei Giochi del Mediterraneo per il territorio”

Dopo l’invio al Governo del nuovo masterplan, il Presidente Michele Emiliano ha sottolineato ancora una volta il mancato coinvolgimento della Regione Puglia nelle azioni condotte dal Comitato per i Giochi del Mediterraneo 2026 a Taranto. Eppure la Regione, in collaborazione con il Comune di Taranto, ha lavorato alla candidatura di Taranto e alle progettazioni relative agli impianti sportivi, in attesa di ricevere le risorse economiche dal Governo.

“L’elenco aggiornato degli interventi, presentato dal Commissario di Governo Ferrarese, ricalca sostanzialmente il Masterplan predisposto dalla Regione Puglia tramite ASSET fin dal settembre 2022, con alcune modifiche a tre impianti sportivi – dichiarano Vincenzo Di Gregorio e Francesca Razzato del Pd Taranto.

Nonostante la sentenza della Corte Costituzionale n. 31/2024 abbia sancito la necessità di leale collaborazione istituzionale con la Regione Puglia, gli organi Governativi l’hanno esclusa da qualsiasi interlocuzione.

“Come sempre, a pagarne siamo tutte e tutti noi, i cittadini e le cittadine, vista l’importanza dei Giochi del Mediterraneo per Taranto e il suo territorio”, aggiungono Di Gregorio e Razzato, sottolineando che questo processo non può avvenire senza il coinvolgimento della Regione Puglia.

“Auspichiamo, quindi, che questa leale collaborazione tra Enti possa essere ripristinata, perché in gioco non ci sono interessi particolari, bensì il bene di un’intera comunità”, concludono.

Articoli Correlati

Perrini nuovo capogruppo di FdI in Consiglio regionale

Importante riconoscimento nel partito della premier Meloni per l’esponente politico tarantino Un riconoscimento importante, scaturito dalla costante presenza in tutti questi anni sul territorio. E...