lunedì 22 Luglio 24

Pastore (CON Taranto): “Più tutele per gli agricoltori”

Il responsabile provinciale per le politiche agricole CON Taranto, Felice Pastore, annuncia le proposte del movimento a tutela degli imprenditori del settore e delle loro famiglie

“Le ragioni degli agricoltori, in Provincia di Taranto come nel resto della Puglia, sono legittime ed è nostro dovere essere al loro fianco rispetto alle politiche nazionali ed europee e alla assenza di tutele rispetto alla apertura a mercati che non ci consentono di sostenere i costi della produzione. Le teorie competitive di Bruxelles devono considerare che il settore della agricoltura vive condizioni completamente diverse da quelle di altri mercati”.

Così Felice Pastore, responsabile provinciale per le politiche agricole CON Taranto.

Le proposte di cui CON si farà promotrice riguarderanno l’allargamento delle soglie di esenzione da pagamento dell’IRPEF agricola per tutte le categorie produttive del comparto; la promozione di interventi di contenimento di certa fauna selvatica, in particolare il contrasto alla crescita incontrollata di cinghiali che continuano a moltiplicarsi provocando danni alle colture e ai cittadini, in assenza di animali antagonisti e con i limiti della legislazione della caccia; una maggiore accelerazione per gli interventi di contrasto alla siccità, già previsti dal PNRR, a cominciare dalla costruzione degli invasi atti ad arginare il problema dell’approvvigionamento idrico; l’apertura urgente di un tavolo di concertazione con l’Associazione Bancaria Italiana, ISMEA e Cassa Depositi e Presiti per creare corsie di sostegno al credito agricolo e alla sua ristrutturazione.

“Ma soprattutto – spiega Pastore – richiedere alle istituzioni bancarie di porre attenzione alla fornitura di risorse per sostenere le anticipazioni sui sussidi che oggi l’Unione Europea elargisce con notevole ritardo. Inoltre serve un confronto urgente con il Ministero del Lavoro per affrontare il tema della difficoltà di reperimento di manodopera stagionale anche considerando una generale rivisitazione dei mancati guadagni con gli enti preposti”.

“Il Movimento Politico CON – conclude il responsabile provinciale per le politiche agricole del movimento – è sempre al fianco degli agricoltori che protestano in maniera civile affinché possano essere risolte tutte queste problematiche che attanagliano la vita economica di migliaia di imprenditori e delle loro famiglie”.

Articoli Correlati

Fuggiano: “Una classe dirigente giovane e preparata, questa la vera priorità del Paese”

Intervista al responsabile nazionale "commercio" dell'Udc. "Taranto ha mostrato un dinamismo culturale inconsueto con la nascità di nuove associazioni di categoria. L'Amministrazione Melucci? Con...