lunedì 22 Luglio 24

Stop al lavoro per caldo eccessivo: Melucci firma l’ordinanza

Provvedimento del primo cittadino per la salvaguardia della salute dei lavoratori che svolgono attività all’aperto

Per garantire la salute dei lavoratori esposti a condizioni climatiche estreme durante la stagione estiva, l’Amministrazione guidata dal sindaco Rinaldo Melucci ha emanato un’ordinanza volta a prevenire situazioni di pericolo per l’incolumità di coloro che svolgono attività lavorative all’aperto.

Il provvedimento segue le interlocuzioni avviate dal sindaco e dal Capo di Gabinetto, avv. Greta Marraffa, con le parti sociali e con l’Associazione Nazionale dei Costruttori Edili (ANCE), tutti concordi sull’adozione di misure per garantire una migliore protezione, qualità e sicurezza nei luoghi di lavoro. Un’esigenza più che mai pressante in questo periodo dell’anno caratterizzato da temperature molto elevate e da alti tassi di umidità, condizioni che aumentano significativamente il rischio di stress termico e colpi di calore soprattutto per coloro che svolgono le proprie attività nei settori agricolo ed edilizio.

L’ordinanza, una delle prime ad essere stata adottata in Puglia da un’Amministrazione comunale, è immediatamente esecutiva fino al 31 agosto 2024 e prescrive l’assoluto divieto di lavoro a fronte di esposizione ai raggi solari in ore della giornata in cui si registrano livelli di temperatura particolarmente intensi.

In particolare, dalle ore 12.00 alle 16.00 nei giorni in cui il rischio per l’incolumità dei lavoratori è segnalato sul sito “Workilmate” come “ALTO”. Inoltre, tenendo conto di fattori come la tipologia delle mansioni svolte e l’ubicazione del luogo di lavoro, è stato vietato lo svolgimento di prestazioni lavorative a fronte di una prolungata esposizione ai raggi solari anche nelle altre fasce orarie della stessa giornata, dopo una valutazione dei rischi potenziali del lavoro da parte degli organismi datoriali di lavoro e degli enti di controllo e prevenzione.

“La salute dei lavoratori è una priorità che richiede ogni iniziativa utile a tutelarla, per questo abbiamo predisposto, dopo le intese raggiunte in un clima di grande collaborazione con ANCE e parti sociali, questa ordinanza che va a rafforzare in maniera decisa le norme già vigenti”, ha dichiarato il sindaco Melucci

Articoli Correlati

Fuggiano: “Una classe dirigente giovane e preparata, questa la vera priorità del Paese”

Intervista al responsabile nazionale "commercio" dell'Udc. "Taranto ha mostrato un dinamismo culturale inconsueto con la nascità di nuove associazioni di categoria. L'Amministrazione Melucci? Con...