venerdì 23 Febbraio 24

Taranto, revoche deleghe M5S: confronto Emiliano e Melucci

All’incontro che dovrebbe essere in programma quest’oggi dovrebbe partecipare anche il vice presidente del M5S Mario Turco

Pontieri al lavoro per ricucire lo strappo nella giunta comunale di Taranto tra il Movimento Cinque Stelle e il sindaco Rinaldo Melucci. Lo strappo ha sortito la revoca, da parte del sindaco, della delega di assessore alla Pubblica istruzione alla pentastellata Maria Luppino e della delega extragiunta al consigliere Mario Odone, anch’egli M5s. La rottura è nata sull’accordo di programma per l’ex Ilva, ora Acciaierie d’Italia, come passaggio alla decarbonizzazione e ai forni elettrici, che il sindaco rivendica nel confronto col ministro Adolfo Urso. Le posizioni espresse dal M5S non sono state ritenute dal sindaco coerenti con l’impostazione dell’amministrazione.

Oggi dovrebbe essere in programma un confronto tra il sindaco e il governatore regionale pugliese Michele Emiliano. Potrebbe partecipare anche il vice presidente M5s Mario Turco, senatore eletto a Taranto. Dalla maggioranza di Melucci (i movimenti politici “Con” e “Riformisti per la Puglia”) sono partiti già appelli a ricomporre l’alleanza anche se c’è chi, come i “Riformisti”, osserva che “sono state troppe le fughe in avanti che il M5s ha compiuto negli ultimi mesi”, discostandosi così dal “tracciato di un programma politico”.

“Siamo al lavoro con il presidente della Regione, Michele Emiliano, per ricomporre la frattura registrata al Comune di Taranto nelle ultime ore con il Movimento Cinque Stelle, subito dopo le dichiarazioni rilasciate da Francesco Nevoli in merito ai contenuti dell’accordo di programma”, dichiara il senatore Antonio Misiani, della segreteria nazionale Pd e commissario del partito a Taranto.

 “Siamo assolutamente fiduciosi del fatto che si riuscirà a trovare il punto di incontro, certi dell’importanza e del valore dell’alleanza, all’interno del fronte progressista, tra Partito Democratico e Movimento Cinque Stelle – rileva Misiani -. Alleanza generata dalla vicinanza tra le opinioni su questioni di assoluta centralità, e che ha portato ad un brillante risultato in molti Comuni, tra cui appunto Taranto, nelle ultime elezioni amministrative”. Per Misiani “l’obiettivo comune è quello di operare essenzialmente per il bene del territorio ionico e della comunità che lo abita”.

“Siamo aperti al dialogo su tutti i temi e ci auguriamo che al più presto ci possa essere un chiarimento definitivo. Dobbiamo chiarire la linea politica comune sull’ex Ilva con tutti i livelli cittadini, regionali e nazionali” ha chiarito infine il sindaco Melucci. (AGI)

Articoli Correlati

Taranto, Parisi si dimette da vicepresidente della Provincia

Il sindaco di Ginosa lascia l'incarico: "Trasformismo politico e instabilità hanno radicalmente mutato le condizioni che portarono alla mia nomina" "Nella giornata di ieri ho...