sabato 22 Giugno 24

Incidente ex Ilva, AdI: “Verifiche sul rispetto delle procedure da parte degli addetti”

L’azienda ha risposto tramite una nota ufficiale al comunicato inviato nella giornata di ieri dal Coordinamento provinciale Usb

Nella serata di ieri, 3 febbraio, Acciaierie d’Italia ha replicato tramite una nota ufficiale a quanto dichiarato da Usb Taranto in merito all’incidente avvenuto nel reparto laminazione meccanica a freddo. Secondo quanto riferito dal sindacato, un lavoratore di 45 anni, impegnato in attività di sostituzione dell’Aspo, avvolgitore del rotolo di lamiera (coils), ha subito lo schiacciamento di una mano ed è poi stato trasportato all’ospedale SS. Annunziata di Taranto.

Acciaierie d’Italia ha sottolineato che l’incidente è avvenuto durante “regolari attività di manutenzione in corso nel reparto laminazione meccanica a freddo” e l’attività è “disciplinata da una pratica operativa specifica, i cui rischi sono valutati compiutamente all’interno dei documenti di valutazione del rischio di reparto”.

L’azienda ha ribadito che “gli operatori coinvolti hanno regolarmente ricevuto la formazione necessaria per l’operazione specifica” e ha voluto precisare di aver immediatamente informato i Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza “al termine delle operazioni di soccorso dell’operatore e di accertamento della dinamica dell’evento, pur in assenza di qualsivoglia previsione normativa in tal senso”.  

Acciaierie d’Italia ha concluso comunicando che “sono in corso verifiche sul rispetto delle procedure di protezione e sicurezza da parte degli addetti”. 

Articoli Correlati

Nascerà a Taranto la facolta universitaria di Farmacia

L'indiscrezione raccolta da CosmoPolis verrà ufficializzata nelle prossime settimane. Si vorrebbe ubicarla nel sito degli ex Baraccamenti Cattolica. Si faccia del capoluogo jonico il...