sabato 15 Giugno 24

Boccadamo gol e il Taranto torna alla vittoria

Antonio Boccadamo con una rete al minuto 88′ ha evitato la settima partita senza reti per gli uomini di mister Capuano, che si sono imposti sul Latina per 1-0

Si interrompe in casa contro il Latina il trend negativo del Taranto sotto rete. Basta un lampo del tarantino Antonio Boccadamo nei minuti finali a regalare una vittoria importante agli ionici che mancava dal 18 dicembre scorso, a termine di una partita comunque brutta e con poche emozioni che sembrava incanalata verso il solito pareggio a reti bianche.

Mister Capuano schiera il Taranto col solito 3-5-2, con Crecco sulla corsia di sinistra, al posto dello squalificato Ferrara e con Nocciolini, all’esordio dal primo minuto in maglia rossoblu, in attacco al fianco di Semprini. In mezzo al campo spazio al trio Romano, Mazza, Labriola davanti alla “difesa tipo” Manetta, Antonini, Evangelisti. Vannucchi tra i pali e Mastromonaco esterno di destra completano la line up iniziale ionica. Nel Latina, a sorpresa, panchina per l’attaccante Fabrizi a cui l’allenatore pontino Di Donato preferisce il giovane Belloni.

Ritmi blandi nei primi minuti di gioco con il Latina comunque più propositivo di un Taranto che al terzo minuto mette subito firma sul taccuino dei cartellini gialli. Il nome è di Nicolò Evangelisti, reo di un fallo a in gioco pericoloso, all’altezza del centrocampo, sul giovanissimo Alessandro Pellegrino. Al 20′ Ganz prova ad accendere la luce ad un primo tempo fino a qui buio dal punto di vista delle occasioni e lo fa con un tiro di esterno destro dai 25 metri che però non sfiora neanche la porta difesa da Vannucchi. Cinque minuti più tardi altro ammonito in casa rossoblu. Antonio Romano finisce sulla “lista dei cattivi” del signor Valerio Crezzini di Siena, per intervento di gioco falloso nel cerchio di centrocampo. Poco dopo la mezz’ora di gioco prima sostituzione per gli uomini di mister Capuano che deve fare a meno di Semprini, infortunatosi in uno scontro di gioco fortuito con Di Livio, sostituito da Tommasini al 33′. Al 38′ c’è da annotare una punizione sbilenca dai 35 metri di Labriola che per errore termina nello specchio della porta chiamando così il portiere ospite Tonti a sporcarsi i guantoni per la prima volta dall’inizio del match. Termina dopo 2 minuti di recupero una prima frazione alla camomilla che non ha regalato alcuna emozione da una parte e dall’altra con le due compagini che hanno badato per tutti i primi 45′ più a non prenderle che a proporre qualcosa di pericoloso in fase offensiva.

Formiconi e Rossetti in campo dal primo minuto del secondo tempo in casa Taranto al posto di Evangelisti e Nocciolini. Al 48′ ghiotta occasione per il Taranto con un calcio di punizione in area di rigore assegnato dal direttore di gara per un tocco con la mano del portiere Tonti su retropassaggio di un proprio compagno di squadra. Crecco sistemata la palla all’altezza quasi del dischetto del rigore calcia con violenza ma è bravo proprio il portiere ospite Tonti a respingere il tiro dell’ex calciatore della Lazio. Più vivo il Taranto in questo primo frangente di ripresa. Al 58′ Crecco imbecca bene con un cross dalla tre quarti Rossetti che colpisce di testa e spedisce il pallone alto di poco sulla trasversale della porta difesa da Tonti sotto la curva nord. Due minuti più tardi è però Di Livio a provarci per il Latina con un destro dai venti metri che termina tranquillamente tra le mani dei Vannucchi. Al 66′ Rossetti ben trovato da una imbucata verticale di Labriola calcia fuori e debolmente dai 16 metri. Cartina tornasole del lento ritmo offensivo del match è il primo calcio d’angolo che viene concesso dalla terna arbitrale al 68′ minuto agli ospiti. Al 75′ Latina vicinissimo al vantaggio con una traversa di Ganz lesto a girare verso la porta di Vannucchi un cross rasoterra di Belloni proveniente dalla destra dell’area di rigore. Al minuto 80 arriva anche il primo corner per i rossoblu conquistato da Mastromonaco. A due minuti dal termine lampo di Boccadamo, subentrato da poco a Crecco, bravo a gestire in piena area di rigore un bel cross di Mastromonaco proveniente dalla destra e a battere di destro il portiere ospite. Boccadamo, tarantino di nascita, sblocca così il digiuno di reti per i suoi che durava da ben 684 minuti. Dopo i cinque di recupero e qualche veloce e inconsistente assalto dei pontini verso la porta di Vannucchi termina la gara che regala al Taranto i tre punti che mancavano da 6 turni.

TARANTO- LATINA 1-0

RETE: 88’ Boccadamo (T)

TARANTO 352: Vannucchi; Evangelisti (46’ Formiconi), Antonini, Manetta; Mastromonaco, Romano (70’ Diaby), Labriola, Mazza, Crecco (77’ Boccadamo); Semprini (32’ Tommasini), Nocciolini (46’ S. Rossetti). Panchina: Loliva, Caputo, Provenzano, Citarella, Sciacca, Finocchi, Canalicchio. All. Capuano.

LATINA 352: Tonti; De Santis, Celli, Carissoni; Sannipoli, Di Livio (80’ Peschetola), Amadio, Pellegrino (61’ Riccardi), Furlan; Ganz, Belloni (83’ Barberini). Panchina: Cardinali, Antonio Esposito, L. Rossetti, Di Mino, Nori, Bordin, Andrea Esposito, Fabrizi. All. Di Donato.

ARBITRO: Valerio Crezzini di Siena. Assistenti: Giovanni Dell’Orco di Policoro e Andrea Barcherini di Terni. IV: Leonardo Mastrodomenico di Matera.

AMMONITI: Evangelisti, Romano, Rossetti, Diaby (T); Carissoni, De Santis (L).

NOTE: Recuperi 2’/6’. Angoli 1-1

Articoli Correlati