venerdì 23 Febbraio 24

Aumento Tari, Casartigiani: “Chiediamo audizione alla Commissione bilancio”

Depositata in Commissione bilancio del Comune di Taranto la proposta di aumento sulla tassa locale Tari, Casartigiani: “Vogliamo un’amministrazione più inclusiva”

È stata depositata in Commissione bilancio del Comune di Taranto la proposta di aumento sulla tassa locale Tari. Secondo quanto riportato dai quotidiani locali, quest’anno il costo del servizio è stato del 45,4 milioni, rispetto ai 44,5 del 2022, con un incremento tra il l’1,8 e il 2%.

Stefano Castronuovo, coordinatore regionale di Casartigiani invita alla chiarezza dalla Commissione bilancio: «Casartigiani Taranto – ha detto Castronuovo- chiede un’audizione urgente alla Commissione Bilancio per esporre il proprio punto di vista sulle aliquote del 2023 della Tari. Il servizio di pulizia cittadina, peraltro, non soddisfa quanto dovrebbe, date le esose quote che i cittadini sono costretti a pagare. Avremmo desiderato discutere e confrontarci, sul regolamento, con le associazioni di categoria. Ciò che di fatto non è avvenuto».  «Oggi, invece, apprendiamo dalla convocazione – continua Castronuovo – del consiglio comunale del prossimo 8 marzo che, secondo gli ordini del giorno, dovrà discutere delle modifiche alle aliquote dell’IMU 2023. Vorremmo essere parte di un’amministrazione più inclusiva, che si confronti costantemente con gli addetti ai lavori, i portavoce delle esigenze dei lavoratori e della cittadinanza».

Casartigiani Taranto, già tempo addietro, ha posto l’attenzione sulla problematica della Tari perché le tariffe sono troppo alte e il servizio non ha una qualità corrispondente. «Già diverse volte – conclude Castronuovo – abbiamo incontrato l’azienda municipalizzata, per trovare assieme strumenti e soluzioni utili all’abbattimento dei costi e l’efficientamento del servizio. Le aziende, soprattutto in questo delicato momento in cui versano grosse difficoltà, pagano troppo e questo non è possibile».

Articoli Correlati