mercoledì 24 Aprile 24

 Fruit Logistica 2023, Chiarelli: “A Berlino con Agromed, pronti alle sfide del mercato”

Il Commissario Straordinario della Camera di commercio di Taranto, Gianfranco Chiarelli a Berlino per il Salone leader nel commercio globale di prodotti ortofrutticoli freschi

«La mia presenza oggi ha un duplice significato: nel ruolo di Commissario straordinario della Camera di commercio di Taranto, voglio ribadire il sostegno alle imprese del settore agroalimentare da parte dell’Ente che presiedo, anche in collaborazione con la nostra Unione regionale che ha portato in Fiera 10 imprese nell’area della Regione Puglia. In secondo luogo, in quanto socio unico della società benefit Agromed sono felice di poter raccontare in un contesto internazionale di tale livello gli enormi passi avanti che abbiamo fatto verso l’attuazione di questo importante progetto che era fermo davvero da troppo tempo».

Così l’on. Gianfranco Chiarelli che questa mattina a Berlino, nel padiglione della Regione Puglia in Fruit Logistica, Salone leader per il commercio globale di prodotti ortofrutticoli freschi, ha partecipato al workshop organizzato dal Consorzio Global Fresh Fruit con Facciamo Filiera proprio sui temi connessi alla logistica agroalimentare. Fra i relatori dell’incontro, moderato da Francesco De Filippis: Vincenzo Cesareo – Presidente di Agromed srl sb, Enrico De Micheli – AD di Agroqualità, Luigi Triggiani – Segretario generale di Unioncamere Puglia.


I dati rilasciati in settimana da Unioncamere Puglia dimostrano il protagonismo internazionale della nostra regione in ambito ortofrutticolo: «In questo processo vogliamo fare la nostra parte in senso specialistico poiché riteniamo, come Camera di commercio, che il rilancio del territorio passi dalle sue vocazioni, ma coniugate al tempo futuro, rinnovate e, soprattutto, lontane da quell’atteggiamento individualistico che per decenni ha relegato Taranto ai margini del progresso – ha detto Chiarelli. Nel 2023 siamo in grado di pensarci come componenti paritarie, pubbliche e private, di una o più filiere. Filiere che offrono opportunità a quel tessuto di micro e piccole imprese che finora hanno fatto da sole, spesso soccombendo sotto il peso delle crisi e della globalizzazione. Filiere che attivano logiche di eco-sostenibilità, certificazione, valorizzazione di colture tradizionali, pure per venire incontro ai nuovi stili di consumo».


Il Commissario ha particolarmente sottolineato l’importanza dell’accelerazione impressa nel corso del suo mandato al progetto Agromed – presente a Berlino l’intero Consiglio di amministrazione della Società: «Con Agromed e con i contratti di filiera, condividendo obiettivi ed azioni con i diversi portatori d’interesse, vogliamo dimostrare che quando esiste una sana volontà collettiva orientata al bene comune i risultati si raggiungono e che finalmente anche la logistica agroalimentare nella nostra provincia non sarà più solo un sogno ma una concreta ed efficiente realtà. Il lavoro di rilancio – ha concluso – per noi consiste proprio in questo: una fruttuosa corrispondenza fra istituzioni, imprese, professionisti, tutti orientati ad una rinascita territoriale su nuove basi, di cui la nostra società benefit rappresenta non solo un tassello ma, piuttosto, un pilastro fondamentale per l’affermazione del protagonismo ortofrutticolo pugliese e meridionale nel mondo».

Articoli Correlati