venerdì 19 Aprile 24

Elementare WhatsApp

Due chat invece che una. La maggioranza A, la maggioranza B. Il sindaco di Taranto può contare su diciasette consiglieri comunali o su ventitre? L’Abate notarile è stato mandato in avanscoperta, dietro di lui altri sono pronti a dare forma – e definizione – alla legislatura più trasformista della nostra storia contemporanea. Racconto inedito di CosmoPolis

Due chat WatsApp: una ufficiale, l’altra ufficiosa. Una riconosciuta, l’altra riconoscibile. Una esibita, l’altra clandestina. Nella prima figurano diciassette consiglieri comunali, compreso l’Abate redento. Il folletto che non voleva l’Ilva e si ritrova a volere Melucci. Sensibile al gettone di presenza, folgorato sulla via di Palazzo di Città. Nella seconda i consiglieri comunali lievitano, come d’incanto, a ventitre. La prima chat certifica la maggioranza morente, la maggioranza minoranza che sostiene il sindaco di Taranto. La seconda chat testimonia, invece, la desistenza di attuali settori del centrodestra. I vagiti di un governo ombra, pronto a crescere, uscire allo scoperto, palesarsi all’occorrenza. Se la cogenza del quadro politico operasse in tale direzione (vedi approvazione del Bilancio in Provincia grazie al voto di due rappresentanti di Forza Italia). Se Fitto da Roma – o chi per lui – dovesse dare l’ok perché si cali nel Mar Morto della politica locale la zattera di salvataggio.

E’ la vittoria del sotterfugio, del trasformismo, del ribaltone che ribalta la coerenza e adultera il vincolo di rappresentanza. Della mediocrità esibita come titolo di merito. Dell’opportunismo che frappone ostacoli all’etica. E’ la vittoria della WhatsAppcrazia, il potere di significanti digiuni di significato. Degli esperti di comunicazione che comunicano ma non raccontano, sensazionalisti dell’istante scambiato per eternità. E’lo straripare della ChatGpt jonica, la nostra intelligenza artificiale parecchio superficiale. L’Abate notarile è stato solo mandato avanti, in avanscoperta. Dietro di lui, per una promozione, un incarico, l’approdo in un Porto sicuro, ce ne sono altri. Almeno sei consiglieri comunali. Coloro che, senza apparire, nello spazio virtuale di una chat, allargano di fatto a ventitre – e non a diciassette – la maggioranza sconclusionata di questa sconclusionata legislatura. Elementare WhatsApp

Articoli Correlati