venerdì 19 Aprile 24

Corruzione elettorale, “un sistema patologico di politica clientelare”

Così, secondo l’onorevole di Forza Italia, Mauro D’Attis, si può definire quanto sta emergendo a seguito degli arresti avvenuti questa mattina a Bari: “Esiste una questione di igiene politica che va affrontata”

Un sistema patologico da scardinare: questo, secondo l’onorevole di Forza Italia Mauro D’Attis, quanto sta emergendo dagli arresti avvenuti questa mattina a Bari per corruzione elettorale.

Tra gli indagati anche l’assessore regionale ai Trasporti, Anita Maurodinoia, che ha rassegnato le dimissioni dal suo incarico.

“Noi siamo garantisti ed è giusto che la magistratura faccia il suo lavoro che deve proseguire in serenità – ha commentato D’Attis – ma è innegabile che le parole del gip, che confermano l’esistenza di un sistema politico clientelare, preoccupano. Da anni, la Regione Puglia e la città di Bari sono piene zeppe di inchieste e arresti che coinvolgono, direttamente o indirettamente, i vertici politici e amministrativi del territorio. Sullo sfondo emerge forte, pertanto, una questione di “igiene politica” che va affrontata”.

Articoli Correlati