martedì 27 Febbraio 24

Livio Tempesta, un’altra settimana a orario ridotto per gli alunni

Proseguono i lavori di riqualificazione nel plesso scolastico tarantino; la protesta di alcuni genitori: “Polvere ovunque e mancano le porte dei bagni”

I piccoli studenti della scuola elementare Livio Tempesta, facente parte dell’Istituto Scolastico Comprensivo “Alessandro Volta” di Taranto, continueranno a seguire le lezioni con orario scolastico ridotto, almeno fino alla fine di settembre.

Il pavimento della scuola sporco di polvere a causa dei lavori, fotografato da alcuni genitori

Gli studenti della Livio Tempesta, a causa dei lavori di riqualificazione avviati dall’amministrazione comunale e consistenti in numerosi interventi da effettuare sull’edificio, hanno iniziato la scuola con una settimana di ritardo rispetto agli altri alunni tarantini e hanno seguito finora un orario ulteriormente ridotto (dalle 09 alle 12), per consentire ai collaboratori scolastici di ripulire la scuola e agli operai di proseguire il prima possibile i lavori.

Questa mattina, infatti, ai genitori degli alunni del plesso situato in via Lago di Como, è stato comunicato dalla segreteria scolastica che le lezioni del periodo compreso tra 25 e 29 settembre si terranno dalle 09:05 alle 13:15, con una riduzione, quindi, rispetto all’orario previsto, ovvero 08-14.

Il cartellone affisso all’ingresso del plesso scolastico

Alla luce delle ultime novità, i genitori degli alunni continuano a mostrarsi preoccupati: “La scuola è davvero molto sporca, la polvere questa mattina era visibile perfino dall’esterno e ricopriva l’intero pavimento dell’ingresso“, ha raccontato chi è riuscito a varcare la soglia dell’edificio, aggiungendo: “I bambini ci hanno riferito che nei bagni utilizzabili mancano ancora le porte“.

Da quello che riferiscono le famiglie, insomma, sembrerebbe che l’anno scolastico 2023/2024 sia partito con notevoli disagi alla Livio Tempesta: molti genitori temono anche che le ore e i giorni di lezione persi possano influire sul programma scolastico durante il resto dell’anno, costringendo bambini e insegnanti a dover recuperare in qualche modo.

La conclusione dei lavori, come si legge sul cartellone affisso all’ingresso della scuola, è prevista per l’1 ottobre: si auspica che, per quella data ormai prossima, l’edificio sia completamente fruibile da parte di alunni e personale scolastico e che tutto possa tornare alla normalità.

Articoli Correlati

Giochi, Crosetto: “Grande occasione per Taranto e la Puglia”

Il ministro della Difesa ha garantito al commissario straordinario dei Giochi, Massimo Ferrarese, massima disponibilità per l'organizzazione dell'evento Il commissario straordinario e presidente del...