mercoledì 24 Aprile 24

CJ Taranto, Olive: “C’è rammarico, mancata attenzione e lucidità nel quarto periodo”

Il tecnico cussino analizza la sconfitta giunta nell’ultimo weekend contro la JuveCaserta

La ferita è ancora aperta ma in casa CJ Basket Taranto è d’obbligo voltare pagina e pensare ai prossimi impegni stagionali. Domenica prossima la squadra tarantina tornerà in campo, in trasferta, contro la Virtus Arechi Salerno: sarà fondamentale ritrovare subito l’appuntamento con la vittoria ma, soprattutto, fare tesoro degli errori commessi contro la JuveCaserta per evitare di ricometterli.

Ed è pronta e lucida, come sempre, l’analisi di coach Davide Olive sulla sconfitta maturata nell’ultimo weekend al Tursport: “Con un briciolo di lucidità e di attenzione in più secondo me potevamo provare a giocarcela fino all’ultimo possesso contro una grandissima squadra: il momento chiave è stato quando abbiamo concesso a loro sul nostro +8 la possibilità di rientrare con troppa facilità. Se avessimo mantenuto quel vantaggio per un paio di minuti probabilmente loro avrebbero perso contatto con la gara. Chi mi conosce poi lo sa, difficilmente parlo della direzione arbitrale, ma ci sono stati alcuni fischi ‘leggeri’ che, in un momento topico dell’incontro, hanno favorito il rientro dei nostri avversari. Peccato perchè, fino alla prima metà della partita, eravamo riusciti a seguire alla lettera il piano gara, subendo 32 punti e concedendo solo due triple”.

La sconfitta con Caserta non compromette gli obiettivi del CJ Taranto: “Abbiamo sempre detto di restare coi piedi per terra, siamo compatti quando vinciamo e uniti quando perdiamo ma senza esaltarci e senza drammi. Sicuramente questa partita poteva darci una dimensione di classifica più importante rispetto a quelli che sono poi i nostri valori ma mi ha fatto specie leggere e sentire in questi giorni sui vari media che con Ruvo e Sant’Antimo avevamo vinto due scontri diretti: da un lato mi fa piacere, dall’altro mi fa sorridere perché non credo che queste siano le nostre dirette concorrenti”.

Articoli Correlati