mercoledì 24 Aprile 24

Martina, che sballo! Ancora – gol e Brindisi ko

Un calcio di punizione dell’ex griffa il colpo esterno dei martinesi che adesso vedono la salvezza

Colpo grosso al Fanuzzi. Il Martina di Pizzulli si aggiudica la sfida valevole per la ventiduesima giornata del girone H di Serie D, stendendo in extremis i padroni di casa e portandosi via l’intera posta in palio. Vittoria fondamentale per i biancazzurri martinesi che grazie al successo conquistato in terra brindisina toccano quota 28 punti piazzandosi al decimo posto in classifica ed allontanando significativamente la zona calda della classifica.

“Hombre del partido”, l’ex Cristianone Ancora, che al sesto minuto di recupero si inventa un calcio di punizione dalla lunga distanza che trafigge Di Fusco e manda in orbita il Martina, sopendo forse definitivamente, le velleità di vittoria del campionato del Brindisi.

Avvio di gara completamente casalingo con il Brindisi che ci prova prima con Stauciuc e poi con Felleca, che chiama in causa l’ottimo Figliola. Al ventitreesimo occasione colossale per il la squadra di Danucci, quando D’Anna innesca Cancelli che da due passi mette alto sulla trasversale. Per vedere un’azione degna di nota del Martina bisogna attendere il quarantaquattresimo quando Langone, vince una serie di rimpalli e riesce a battere a rete a botta sicura ma il suo tentativo viene deviato in angolo.

Nel secondo tempo la pressione del Brindisi va man mano sgonfiandosi con la compagine di Pizzulli che prova a mettere la testa fuori dal guscio, ma al minuto sessantasette sono i padroni di casa a recriminare per un presunto calcio di rigore non concesso dal direttore di gara per un tocco di mani in area. Proprio quando il match pareva incanalato sui binari dello zero a zero ci ha pensato l’ex Cristiano Ancora a disegnare da distanza chilometrica un calcio di punizione che non lasciava scampo a Di Fusco, consegnando a Pizzulli una vittoria fondamentale in ottica classifica.

Articoli Correlati