lunedì 26 Febbraio 24

Taranto, aggressione a un dirigente scolastico: lo Snals chiede tutela

Il segretario nazionale del sindacato della scuola, Elvira Serafini, condanna senza mezzi termini quanto accaduto e chiede un intervento decisivo delle autorità per garantire sicurezza al personale scolastico

L’aggressione al dirigente scolastico di Taranto e a diversi insegnanti connotano una realtà ormai sconvolgente e intollerabile. Il sindacato, al punto in cui siamo arrivati, pretende un intervento deciso e risolutivo delle autorità competenti per garantire la sicurezza del personale scolastico”.

E’ quanto dichiarato dal Segretario Nazionale dello Snals, Evira Serafini, a proposito dell’aggressione subita nella mattinata di ieri dal dirigente della scuola Dante-Europa-Acanfora, Marco Cesario, ferito dal genitore di un’alunna al termine di una discussione avvenuta per futili motivi con l’insegnante della figlia.

Le ripetute aggressioni che subiscono i lavoratori della scuola rappresentano una vergognosa violazione dei diritti della persona, prima ancora di quella dei lavoratori e delle misure di sicurezza sui luoghi di lavoro. L’adozione di misure tempestive ed adeguate alla gravità della situazione – ha detto la Serafini – diventa pertanto imperativa.

Condanniamo con fermezza ogni atto di violenza, sottolineando l’urgente necessità di garantire un ambiente di lavoro sicuro e rispettoso dei diritti di insegnanti, personale ATA e dirigenti scolastici”.

“Lo Snals – ha concluso – si schiera senza riserve a difesa di chi dedica la propria vita all’istruzione, esigendo un’immediata azione per garantire un contesto lavorativo privo di minacce e aggressioni”.

Articoli Correlati

Ex Ilva, Peacelink scrive al Ministro Urso. “Chiediamo coraggio per avviare la riconversione”

“Nessuna ragione storica, industriale ed etica giustifica la decisione di tenere in funzionamento questo impianto industriale”. Riportiamo integralmente la nota “All'attenzione del ministro Urso e...